NUOVI CITTADINI

Le attività ed i servizi che Liberitutti svolge per i nuovi cittadini si inseriscono nell’ambito delle politiche e degli interventi di inclusione e accoglienza di migranti, rifugiati e richiedenti asilo.  

Gli obiettivi principali delle attività sono garantire misure di assistenza e di protezione della persona e favorirne il percorso verso la ricerca della propria autonomia.

Tutti i servizi offerti agli utenti sono uniti da un unico filo conduttore: la centralità della persona, dei suoi bisogni e dei suoi diritti.

I nostri percorsi di accoglienza e integrazione si articolano in diverse tipologie di servizi e attività, finalizzate all’obiettivo del nuovo raggiungimento di un’autonomia abitativa, relazionale e lavorativa.

I nostri servizi


MEDIAZIONE LINGUISTICA E INTERCULTURALE

Nell’ambito di questo settore di intervento Liberitutti gestisce servizi di mediazione socio culturale, interpretariato e mediazione linguistica.

I servizi di mediazione culturale e linguistic aattualmente gestiti dalla Cooperativa sono:

  • All’interno dell’ASLTO1 nei centri ISI, Sanità Penitenziaria, servizi del Dipartimento Materno Infantile e Serd 
  • Presso l’Ufficio Minori Stranieri della Città di Torino
  • Presso gli uffici del Comune di Novara
  • Presso i centri ISI dell’ASLCN2 (Alba e Bra)

Accoglienza

La cooperativa Liberitutti sin dal 2008 ha gestito progetti di accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati costruendo con loro progetti di integrazione e inclusione personalizzati.

Nel corso degli anni ha sviluppato una procedura protocollare di accoglienza che le permette di accogliere soggetti di diverse culture, lingue, religioni ed età, e di soddisfare le esigenze di ogni tipologia di ospite e vulnerabilità.

Liberitutti mette a disposizione contemporaneamente diverse soluzioni abitative (micro/piccole/medie) nei territori in cui opera per soddisfare le necessità di flessibilità e tempestività richieste dai committenti.

Dal 2011, la cooperativa eroga servizi nell’ambito dell’accoglienza straordinaria (CAS) e dell’accoglienza integrata (SPRAR) a favore di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, in diverse regioni: Piemonte, Liguria, Lombardia e Sicilia.

Dal 2015 gestione di un centro di prima accoglienza per Minori Non Accompagnati nel Comune di Partitico (PA).

Da novembre 2017, Liberitutti gestisce presso il CISSAC (Consorzio Intercomunale Servizi Socio-Assistenziali Caluso) di un CAS di donne ex-vittime di tratta.

Spese per la gestione dei centri di accoglienza dalla Cooperativa Liberitutti in adempimento all’art.2 comma 2 del decreto legge 04/10/2018 n.113.


Utilizziamo i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile sul nostro sito. Per maggiori informazioni, leggete la nostra privacy policy e la cookie policy. Maggiori informazioni

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per la tipologia di cookies utilizzati la navigazione sul nostro sito comporta l’accettazione delle condizioni d’uso, comprese le funzionalità legate ai cookies che possono essere disabilitati utilizzando le opzioni specifiche presenti nei vari tipi di browser e illustrate nella nostra cookie policy. Per ulteriori informazioni sul trattamento dei vostri dati, potete leggete la nostra cookie policy e la privacy policy.

Chiudi